martedì 5 novembre 2019

Dunque è...

...probabile che bisognerebbe recuperare, per distinguere l'uomo dalle altre bestie più strettamente ma impropriamente, in modo integrale la definizione aristotelica: "l'uomo è un animale politico", cioè urbano - già i sumeri scrivevano "vivere all'ombra delle mura": secondo la spiegazione ritenuta più attendibile dal Dictionnaire Etymologique de la Langue Grecque, "polis" identificherebbe inizialmente la 'porta (delle mura)'-. Se più semplicemente si traduce 'essere / animale sociale', e si esplica: "in genere vive in un contesto familiare e sociale", pure molti mammiferi e specie i primati 'vivono in un contesto familiare' e talvolta clanico o più esteso, perciò solo pregiudizialmente si può applicare la definizione in esclusiva all'uomo.

Nessun commento:

Posta un commento