giovedì 9 gennaio 2020

Riuscire...

...a sbagliare dopo anni di consuetudine nella compilazione di un modulo prestampato da certe angolazioni è il segno positivo di un cervello che ancora riesce a non essere bloccato in un piccolo recinto di meccanicità, di espedienti semi (?) - inconsci per far "procedere" la vita quotidiana. In effetti si potrebbe supporre che una tra le lotte costanti dell'elideista sia quella contro la riduzione dell'agire individuale a routine, a compilazione di programma ripetibile e ripetuto. Indubbiamente in questo globo di lotte taluni scontri sono persi.

Nessun commento:

Posta un commento